.
Annunci online

 

Ognuno sta solo sul cuore della terra trafitto da un raggio di sole. ED E' SUBITO SERA.(Quasimodo) %%%%%% SOLDATI Si sta come d' autunno sugli alberi le foglie. (Ungaretti) > <
politica interna
31 ottobre 2012
La nuova carta geografica delle province italiane


Da quanto tempo si parlava di abolire o almeno diminuire il numero delle province? Io non me lo ricordo più....Ricordo però che mentre in campagna elettorale si proclamava la volontà di abolirle, subito dopo se ne approvava la costituzione di nuove .

Questo governo tanto vituperato è riuscito nell' intento e bisogna riconoscergliene il merito...



permalink | inviato da grandmere il 31/10/2012 alle 21:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
SOCIETA'
30 ottobre 2012
Alla conquista di sei voti....
Crocetta ha vinto la tornata elettorale in Sicilia, ma non ha una maggioranza: gli mancano sei voti....
Lui però si dice fiducioso : proporrà provvedimenti talmente condivisibili per il bene della sua Regione che non sarà difficile reclutare via via i voti mancanti.....Così dice Crocetta.

Mi pare di sentire Prodi quando fu eletto e aveva un solo voto di maggioranza  e sappiamo come sia andata a finire....

Troverà davvero Crocetta (dando per scontato che le sue azioni di governo siano veramente ben mirate) sei "giusti" che voteranno a prescindere dagli interessi di parte? Mi pare che l' ottimismo non gli manchi....

Speriamo che nella sua ricerca dei sei voti sia più fortunato di Abramo quando si mise a intercedere per Sodoma e Gomorra: dopo un' estenuante trattativa Abramo ottiene la promessa che Sodoma verrà risparmiata dalla collera divina se vi si troverà almeno un giusto tra i suoi abitanti.... ma nessun uomo giusto fu trovato e Sodoma fu distrutta.

Spero che la Sicilia sia più fortunata, perciò auguro a Crocetta di riuscire a trovare quei voti che gli servono per dare una vera svolta a una terra bellissima e travagliatissima



permalink | inviato da grandmere il 30/10/2012 alle 13:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
politica interna
29 ottobre 2012
Mai più lamenti, in Sicilia....
Modugno canta : La malarazza.

Tu ti lamenti, ma che ti lamenti? Pigghia nu bastune e tira fora li denti... 
Tu ti lamenti, ma che ti lamenti? Pigghia nu bastune e tira fora li denti... 
Tu ti lamenti, ma che ti lamenti? Pigghia nu bastune e tira fora li denti... 
Tu ti lamenti, ma che ti lamenti? Pigghia nu bastune e tira fora li denti... 

Un servo tempu fa rinta 'na chiazza, 
pregava Cristu in cruce e ci ricia: 
"Cristu, lu me patrune mi strapazza, 
mi tratta comu un cane pi la via, 
si pigghia tuttu cu la so' manazza, 
mancu la vita mia rici ch'è mia... 
Distruggila, Gesù, sta Malarazza! 
Distruggila, Gesù, fallo pi mmia! Sì..fallo pi mmia!" 

Al link qui in alto si può ascoltare tutta la canzone di Modugno, di cui qui sopra ho riportato solo la prima parte molto significativa, ma nelle strofe seguenti il concetto viene rafforzato ancor di più : se non fai niente per cambiare le cose, non puoi lamentari....
Mi pare molto appropriato rievocare questa canzone nel giorno in cui vengono pubblicati i risultati delle votazioni in Sicilia, dove più della metà dei Siciliani si è astenuta !!!!

In  quella regione benedetta da Dio per le sue risorse naturali e devastata dagli uomini, le cose vanno molto male e i Siciliani che fanno? Non vanno nemmeno a votare!!!  Ma saranno prontissimi a lamentarsi già da stasera !!!!

Io credo che chi non va a votare e non usa l' unica arma ( "lu bastuni") che la democrazia gli consente per far sentire la propria voce, perde il diritto di lamentarsi..... Siciliani, solo chi è contento dello status quo può permettersi il lusso di non andare a votare....perciò quando dovrete pagare ticket altissimi per potervi curare, quando vedrete i vostri figli scappare dalla propria casa in cerca di una speranza, non lamentatevi! Ne avete perso il diritto!





permalink | inviato da grandmere il 29/10/2012 alle 12:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
politica interna
27 ottobre 2012
Malati di SLA in sciopero della fame.
lo sciopero della fame dei malati di SLA

Solo chi ha avuto in famiglia malati gravi, costretti per anni all' immobilità e pertanto bisognosi di cure 24 ore su 24, può capire la disperazione dei 70 malati di SLA che si sono visti scippare i fondi a loro destinati con il provvedimento per la stabilità e che ora sono pronti alla protesta più estrema: lo sciopero della fame.

Una malattia che conduca alla tetraplegia, è senz' altro una tragedia per chi è da essa colpito nel suo corpo, che viene ridotto a un ingombrante scafandro, ma è altrettanto distruttiva per tutta la famiglia su cui si abbatte tale sciagura. Di solito è una donna (madre, moglie, sorella) che accetta di lasciare che la propria vita venga totalmente assorbita dall' assistenza all' ammalato, ma questo non basta certo a sopperire a tutte le necessità di cura :ci vuole qualcuno che l' aiuti nei momenti più cruciali e che le dia il cambio ogni tanto, ci vogliono macchinari costosi e medicinali e una famiglia rischia di scoppiare, sotto questo peso e questa pena.

I soldi in casi simili non possono certo far ritrovare la salute, ma possono consentire di trovare un aiuto infermieristico, possono rendere meno problematica la gestione del malato con appositi sussidi meccanici, possono fare la differenza tra disperazione e rassegnazione.

Questo governo riesce a trovare soldi per i cacciabombardieri, ma taglia i fondi per i disabili gravi e ciò non è ammissibile in un paese civile. Tutti dovremmo appoggiare la protesta dei malati di SLA e contribuire a far sentire il loro grido di dolore. 

AGGIORNAMENTO: ricevo nei commenti di Luigi, carissimo amico blogger, una notizia che non riesco a copia-incollare qui e che quindi riassumo con parole mie.

Pare che il ministro Fornero si sia messo in contatto con il promotore della protesta e abbia assicurato l' interessamento suo personale e degli altri ministri competenti per la risoluzione della vicenda; pertanto lo sciopero della fame è stato fortunatamente sospeso.

Speriamo che i ministri mantengano fede all' impegno preso!!












 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sciopero sla contributi.

permalink | inviato da grandmere il 27/10/2012 alle 20:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
CULTURA
27 ottobre 2012
Mattei : 50 anni dopo.



permalink | inviato da grandmere il 27/10/2012 alle 14:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
politica interna
25 ottobre 2012
Fatti più in là......
Fatti più in là
Ricordate le sorelle Bandiera? Nel  programma "L'altra domenica" di Renzo Arbore tre uomini vestiti da donna cantavano in falsetto questa canzone , che potrete ascoltare cliccando sul link.

Ebbene a me pare che in questi giorni Berluscono si sia sentito cantare a più riprese questa canzone in modo meno ironico e da facce molto meno divertenti....

Devono avergliela cantata in tutti i modi e finalmente deve aver capito che per lui è meglio andare un po' più in là, ma temo che non sarà un allontanamento definitivo (non è necessario candidarsi a premier per condizionare la politica...per uno come lui)







permalink | inviato da grandmere il 25/10/2012 alle 12:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
località
23 ottobre 2012
Animali buoni e cattivi.

Oggi ho ascoltato un' interessante relazione su animali buoni e animali cattivi e ho saputo come possono diventare feroci le tortore tenute in condizioni ambientali sfavorevoli e come i morsi delle vipere siano spesso meno letali del siero antivipera. Ho imparato anche che gli squali fanno molte meno vittime tra gli uomini di quanto gli uomini ne facciano tra gli squali per poterne utilizzare la sola pinna dorsale (cibo molto apprezzato dai ricchi cinesi).

I lupi poi sono stati per secoli il simbolo della ferocia e per questo hanno rischiato l' estinzione, ma ora il loro numero è notevolmente aumentato e stanno ripopolando tutte le nostre montagne.

Essi vivono in branchi comandati da una coppia dominante (coppia alfa), che sola può riprodursi; gli altri individui del branco collaboreranno per l' allevamento dei cuccioli. Le zuffe all' interno del branco non mancano, ma solo raramente portano alla morte di uno dei due contendenti; quasi sempre uno di essi assume posture di sottomissione che inibiscono l carica aggressiva dell' avversario.

Ci sono poi gli individui "omega" che hanno il compito di prevenire gli scontri e di limitare l'aggressività dei membri  del branco.

Molto più pericolosi dei lupi, per l' uomo, sono certamente cani e gatti domestici che causano malattie, ferimenti e anche decessi , di cui leggiamo spesso sui giornali.




permalink | inviato da grandmere il 23/10/2012 alle 21:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa
diritti
20 ottobre 2012
Quando arriverà la sentenza...
Quando torni a casa, picchia tua moglie; tu non sai perchè , ma lei sì...

Certo  ricordiamo tutti  questo antico proverbio cinese , terribilmente maschilista e molto citato... Oggi mi è venuto  in mente mentre leggevo questo articolo riguardante Sallusti , il giornalista che rischia il carcere per omesso controllo di una notizia infamante pubblicata dal suo giornale.
Il magistrato che ha intentato la causa contro di lui ha detto in un' intervista radiofonica che, per evitare denuncia e processo, sarebbe bastato che  Il giornalista avesse  pubblicato una rettifica e avesse presentato le sue scuse, ma questo non è mai avvenuto.

Ora molti si stracciano le vesti al pensiero che un giornalista possa finire in carcere e Sallusti stesso dice che ci andrà appena notificata la sentenza definitiva ;  qui però  non è in ballo la libertà di opinione, ma la libertà di non essere diffamati...il che è ben diverso.

Io non so bene come stiano le cose, non ho certamente mai avuto tra le mani le carte del processo, ma ho sentito tante volte il sig. Sallusti sostenere tesi inverosimili durante l' era berlusconiana, che mi vien da pensare che lui stesso abbia voglia di andare in carcere perchè sa di meritarsi una bella lezione.

 Il proverbio in questo caso potrebbe essere parafrasato in questo modo:
Quando arriva la sentenza definitiva, metti in carcere Sallusti....forse tu non sai perchè, ma lui sì...

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Sallusti sentenza carcere.

permalink | inviato da grandmere il 20/10/2012 alle 8:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
SPORT
19 ottobre 2012
Il "leone delle Fiandre".
All' età di 92 anni è morto Fiorenzo Magni, un grande ciclista dei tempi di Coppi e Bartali , che seppe approfittare con intelligenza della rivalità dei due campioni più famosi di lui per ottenere successi di tutto riguardo , tra questi le vittorie nelle classiche del nord che gli hanno guadagnato  la definizione di "Leone delle Fiandre"

Non so se allora i ciclisti usassero assumere sostanze per aiutarsi a sentire meno la fatica ...quel che è certo è che noi non lo sospettavamo nemmeno e ci "innamoravamo" di quei campioni capaci di imprese al limite delle umane possibilità.
Oggi invece, dopo i tanti episodi venuti alla luce , ultimo e più clamoroso di tutti il caso di Lance Armstrong,  dopo ogni gara, dopo aver gioito insieme a chi taglia il traguardo a braccia alzate, ci viene sempre il sospetto che non sia stato il più bravo, ma solo quello che ha saputo farla in barba ai controlli...

Sono certa che a quest' ora Magni avrà riincontrato i suoi eterni rivali e insieme staranno ricordando i tempi eroici del loro sport preferito.



permalink | inviato da grandmere il 19/10/2012 alle 12:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
politica interna
16 ottobre 2012
Bergamo: ancora tangenti!!
Nei commenti al post precedente si parlava appunto di commistione tra religione e affari in Lombardia ed ecco puntuale la conferma:

tangenti : compagnia delle opere nel mirino dei giudici a Bergamo

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Bergamo Compagnia delle Opere tangenti

permalink | inviato da grandmere il 16/10/2012 alle 18:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
CULTURA
15 ottobre 2012
Per una Chiesa libera, povera , profetica...

Copio e incollo da "Famiglia Cristiana".

Parla il gesuita padre Bartolomeo Sorge: «Il Vangelo chiede più profezia. Speriamo che l'Anno della fede porti a riprendere con slancio il rinnovamento rimasto fermo a metà».

Il gesuita padre Bartolomeo Sorge. Foto Contrasto.
Il gesuita padre Bartolomeo Sorge. Foto Contrasto.

È sensazione diffusa che il rinnovamento della Chiesa, iniziato con il concilio Vaticano II, oggi sia interrotto. Troppi,nella Chiesa, preferiscono ancora il vino e gli otri vecchi a quelli nuovi. Lo stallo attuale è dovuto soprattutto alla mancata realizzazione dello “spirito di collegialità”, che è il lascito più importante del Concilio. Manca, nella Chiesa, un vero dialogo: dei vescovi con la Curia romana, delle comunità locali con i loro pastori e, più in generale,della gerarchia con i fedeli laici... Si decide ancora tutto dall’alto. Perciò, al posto della parresia evangelica, crescono nella Chiesa il silenzio e il disinteresse dei fedeli. Non parla più nessuno.


Eppure, oggi più che mai, è necessario che vi sia nella Chiesa un dialogo, aperto e sincero, condotto con amore e stima vicendevoli. Infatti, per la nuova evangelizzazione, più che di decisioni prese dall’alto, c’è necessità di discernimento comunitario; più che di nuove strutture di Curia, c’è bisogno di testimoni, di laici maturi e responsabili. Certo, ai fini dell’evangelizzazione, è importante che la Chiesa collabori lealmente con le istituzioni politiche: ma perché continuare a riporre la fiducia nella diplomazia, nei Concordati, nello scambio di ambasciatori, nelle indebite pressioni sui Governi?

Il Vangelo chiede profezia non diplomazia. La forza della Chiesa sta nella parola di Dio, nellasantità dei fedeli, nella predilezione per i poveri, non nel favore dei ricchi e dei potentidi turno o nella protezione dei poteri forti. La Chiesa del Concilio è una Chiesa libera. 

Certo, ai fini dell’evangelizzazione, l’uso dei beni è necessario. Ma con quale credibilità la Chiesa porterà al mondo la “buona notizia”di Dio che, per salvarci, si fa povero e sceglie i poveri, se le istituzioni ecclesiastiche gestiscono banche e giocano in Borsa? Se chi annunzia il Vangelo vive in palazzi simili a regge? La Chiesa del Concilio è una Chiesa povera.

Con quale coerenza la Chiesa esorta i fedeli a partecipare all’Eucaristia, memoriale della Pasqua, se poi ne offusca la trasparenzacon cerimonie pompose, abbigliamenti sfarzosi e ornamenti ricchi e preziosi? La Chiesa del Concilio è una Chiesa profetica

Auspichiamo, quindi, che l’Anno della fede,indetto per il 50° del Concilio, porti a riprendere con slancio il rinnovamento rimasto fermo a metà. La Chiesa siamo noi, peccatori, sempre bisognosa perciò di riforma; ma è fondata in Cristo, quindi sempre santa e madre di santi. Ecco perché siamo fiduciosi: nonostante tutto, il cammino del Concilio continua.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Sorge Concilio Chiesa.

permalink | inviato da grandmere il 15/10/2012 alle 20:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
politica interna
14 ottobre 2012
Imprese storiche.


Mussolini.....



Mao Tse Tung.....



Putin



Grillo attraversa lo stretto.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. mussolini grillo. mao

permalink | inviato da grandmere il 14/10/2012 alle 14:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa
sfoglia
settembre   <<  1 | 2  >>   novembre
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Feed
blog letto 1 volte


IL CANNOCCHIALE