Blog: http://eldas.ilcannocchiale.it

Miserabili.

Subito dopo il terremoto di Amatrice era stato detto chiaramente che molte delle case andate distrutte erano seconde case abitate solo per pochi giorni all'anno, poi non si è più parlato di questo, ma solo dei ritardi nella ricostruzione.

Ora si viene a sapere chemolti, dopo il terremoto hanno spostato la propria residenza nei comuni terremotati per poter percepire i contributi spettanti a chi è rimasto senza nulla.

Posso dire che costoro mi paiono dei miserabili sciacalli? Posso dire che li paragono a quei costruttori che ridono quando la terra trema e miete vittime , pensando all'affare della ricostruzio

Pubblicato il 27/9/2017 alle 8.51 nella rubrica ambiente.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web